piastrelle
Piastrelle del bagno, come scegliere quelle giuste
giugno 4, 2019
Ristrutturare il bagno in maniera ecosostenibile
giugno 18, 2019

Arredamento d’interni: gli errori fatali

L’interior design o arredamento d’interni per dirlo all’italiana, è qualcosa di divertente ed in cui ci piace cimentarci. Ma ci sono dettagli da non trascurare, se non vuoi rovinare l’aspetto della tua stanza preferita.

L’italiano medio è fantasioso, ama sperimentare e soprattutto è un amante del fai da te: ci piace poter guardare le cose e poter dire “quello l’ho fatto io”.

Come lo so? Ammetto, è anche un mio difetto!
Ma quando si tratta di arredamento d’interni, è bene quanto meno informarsi molto, ma molto bene, prima di cimentarsi in accostamenti e progetti avveniristici.

L’arredamento di interni è un gioco di equilibri, in cui ogni pezzo ha una sua storia e un suo preciso legame con ciò che lo circonda; dai colori delle pareti, agli altri mobili, alla luce, alla tipologia di pavimento, alla rubinetteria.

Quando hai uno showroom che ha tra i suoi prodotti

  • Carta da parati
  • Radiatori d’arredo
  • Mobili per il bagno
  • Sanitari
  • Accessori e complementi per il bagno
  • Piastrelle
  • Parquet
  • Pavimenti in pvc
  • Laminati

sai di dover offrire una consulenza globale a chi si rivolge a te. Perché è ovvio che anche se non troverai librerie e cucine da noi, è necessario comprendere il carattere che vuoi dare a livello globale al tuo arredamento d’interni per poterti consigliare come realizzare la progettazione del tuo bagno nel modo migliore.

E soprattutto come evitare errori grossolani che possono pregiudicare tutto il tuo progetto.

Trasformare le imperfezioni in dettagli di design

Ti sembra impossibile? E invece è il modo perfetto per non impazzire e allo stesso tempo rispettare l’idea di arredo d’interni che ti sei fatto.

Ipotizziamo che tu abbia un bagno piccolo, senza la possibilità di sistemare troppi mobiletti ma solo quelli necessari. E mettiamoci pure che vuoi avere le tue spugne ed i tuoi stracci sempre a portata di mano, perché hai scelto una superficie total white, dove le gocce sul lavandino e sui sanitari si vedono benissimo. Come fai?
Semplice: vai alla ricerca di contenitori di design che arricchiscano il tuo spazio bagno e che, allo stesso tempo, facciano al caso tuo a livello di usabilità.

L’uso dello spazio

Un altro aspetto che il vero espero di arredamento d’interni sa padroneggiare perfettamente riguarda la suddivisione degli spazi.
Normalmente si tende a posizionare tutti i mobili, e con questo intendo anche doccia e vasca, sul perimetro della stanza.

Cosa ovvia se hai uno spazio di piccole dimensioni a disposizione. Ma non altrettanto se hai la fortuna di avere stanze di grandi dimensioni.
Vuoi mettere decidere di collocare una vasca al centro della stanza? Che originalità e carattere potresti dare al tuo bagno?

Non sai bene però se ti piacerebbe? Beh, quello che posso dirti è che una soluzione esiste: ormai da tempo nel nostro settore vengono utilizzati i rendering 3D per permettere alle persone di non essere costretti a fare affidamento sulla loro immaginazione nel prendere decisioni comunque importanti, ma potersi avvalere della vista.

Se vieni a trovarmi in showroom, possiamo progettare insieme il tuo bagno e vedere se come arredatore d’interni hai la stoffa giusta: l’Immersive Render è una sorta di percorso ed esperienza che facciamo fare e che ti da l’impressione di vedere costruito il tuo bagno attorno a te.

Stili e materiali per l’arredamento d’interni

Faccio una parentesi: quello che ti ho appena detto, declinando le informazioni con particolare attenzione per il bagno, può essere utilizzato anche per qualsiasi altro ambiente della casa.
Come ti dicevo l’arredamento d’interni è questione di equilibrio ed ogni stanza della casa e la casa nel suo insieme devono averne.

Quindi, stili, colori e materiali.

Le prime alternative che mi vengono in mente e che mi vengono richieste come abbinamenti quando i clienti arrivano i showroom sono Moderno, Industrial, Shabby chic, Etnico, Rustico, Contemporaneo, Vintage.

Lo ripeto: se scegli un certo stile per la tua casa, anche il bagno deve rispettarlo.

Ecco quindi il grandissimo errore da evitare: ok l’essere alternativi e voler sperimentare, ma fare un’accozzaglia di stili differenti per ogni stanza è un autogol clamoroso.

E strettamente collegato a questo aspetto, l’altro errore clamoroso è riempire casa, e bagno, di oggetti, spesso anche inutili.
Così rischi di far sembrare casa tua un bazar piuttosto che un ambiente confortevole!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *