finanziamento acquisto materiale
Il Gruppo Cantarini ti offre il finanziamento per l’acquisto del materiale
ottobre 15, 2018
come pulire la rubinetteria
Pulire la rubinetteria di casa: ecco come 
ottobre 23, 2018

Come scegliere il parquet per la tua casa

come scegliere il parquet

Vuoi realizzare un pavimento in parquet in casa? Non sai come scegliere il parquet più idoneo alla tua abitazione? Di seguito ti diamo alcuni consigli utili per effettuare la giusta scelta.

Il parquet è senza dubbio un complemento d’arredo tra i più eleganti e raffinati per arredare la tua casa. Non un semplice pavimento, ma un elemento capace di donare ad ogni ambiente un calore e un’intimità unici nel loro genere.

Inoltre, l’utilizzo del parquet può portare diversi vantaggi:

  • è un ottimo isolamento termico
  • è facile da pulire.

Negli anni sono nate diverse tipologie di pavimenti in legno, ideali per ogni esigenza. In particolare, la posa è diventata sempre più semplice e pratica e quindi il parquet può essere applicato e sostituito con tempistiche e costi ridotti.

Come scegliere il parquet per la tua casa

Come scegliere il parquet? Devi sapere che esistono diverse tipologie, colori e qualità: la scelta in primis dipende dal budget che sei disposto a spendere, ma anche dalle esigenze e dai gusti.

Il parquet non è una scelta riservata a pochi, ma esattamente il contrario. Oggi è possibile arredare la tua casa con questo materiale senza spendere cifre esagerate.

Il parquet ha variegate sfumature, tonalità, materiali e venature che lo rendono adatto a ogni tipo di ambiente e contesto della tua casa.

Per scegliere il parquet più giusto devi tenere presente una serie di fattori che ti aiuteranno a prendere la decisione migliore.

In primis la scelta va fatta in base al tipo di ambiente: in spazi poco luminosi sarà meglio scegliere un legno chiaro; nel caso sia presente un impianto di riscaldamento a pavimento, il parquet più adatto sarà uno “prefinito” e nel caso di un bagno o una cucina è opportuno considerare un pavimento trattato e più resistente di quello tradizionale.

Dunque, nella scelta del parquet migliore bisogna tener conto di elementi estetici, ambientali, ma anche del materiale stesso così da avere una resa ottimale nel tempo.

Devi sapere che ogni legno ha le sue caratteristiche di eccellenza, le sue debolezze e le sue virtù e risulta più o meno adatto a seconda dell’ambiente, dell’esigenza e della personalità della tua casa.

Sul mercato esistono diversi parquet per ogni esigenza, da quelli già pronti alla messa in posa, levigati e verniciati, a quelli grezzi da personalizzare e lavorare a proprio piacimento.

Nel primo caso si ha una soluzione d’arredo veloce e dal prezzo contenuto, oltre che una pavimentazione stabile e dal grande impatto estetico.

Nel secondo caso, ovviamente, si ha un risultato disegnato su misura, che garantisce un’armonia globale col resto della casa e molto resistente nel tempo.

Il parquet: metodi di posa

Oltre alla tradizionale incollatura, che permette alle tavole di aderire direttamente a terra, esistono altri tre metodi di posa:

  • flottante;
  • ad incastro;
  • prefinito.

Il primo metodo, chiamato anche galleggiante, prevede l’applicazione delle tavole sul pavimento su uno strato isolante in sughero o materiale polimerico.

L’incastro, invece, utilizzato soprattutto per il pavimento laminato, non richiede alcuna colla. È quindi veloce, poco costoso e garantisce un’ottima aderenza dei listoni al pavimento.

Il prefinito è una soluzione molto utilizzata, soprattutto negli ultimi anni, perché economica e veloce. Consiste nella posa del nuovo parquet su quello vecchio. Per questo motivo i prezzi di questa tecnica sono ridotti.

Parquet e Laminato

Devi sapere, inoltre, che esistono due diverse tipologie di parquet: il laminato e il parquet puro.

Il laminato è un pavimento che riproduce esteticamente il legno ed è venduto sotto forma di listoni, composti principalmente da legno poco nobile e da strati esterni in materiale plastico, decorativi e protettivi.

Le principali differenze tra laminato e parquet sono:

  • il costo;
  • l’aspetto;
  • la posa;
  • la manutenzione.

Il pavimento laminato ha dei prezzi molto bassi, che vanno dai 10 ai 50 € al m.

Il parquet, invece, è una pavimentazione più spessa, tra i 10 ai 20 mm, formata da listoni o doghe. Sono due le principali varianti di parquet:

  • in massello, composto interamente da legni pregiati;
  • prefinito, con una base simile al laminato, ma una superficie esterna in legno nobile.

Il costo del parquet, essendo composto da materiali più pregiati, è superiore e varia tra i 30 ed i 150 € al m. Molto dipende dall’essenza che si sceglie: il rovere, ad esempio, è più economico di altri legnami.

Dopo aver letto questo articolo non avrai più dubbi sulla scelta del parquet per la tua abitazione.

Gli esperti di Gruppo Cantarini sono a tua disposizione per chiarire qualunque dubbio

Vieni a trovarci nel nostro showroom e chiedi consiglio ai nostri esperti. Il nostro staff è a tua completa disposizione per dubbi e informazioni su come scegliere il parquet per la tua casa.

Chiamaci allo 085 9461087 per maggiori info o scrivi a info@gruppocantarini.it. Ti aspettiamo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *