quale vasca da bagno scegliere
Quale vasca da bagno scegliere?
14 Giugno 2018
tendenze arredo bagno 2018
5 tendenze arredo bagno 2018 a cui non potete rinunciare
28 Giugno 2018

Dove posizionare il condizionatore?

dove posizionare il condizionatore

Torniamo a parlare di un oggetto che, specie in estate, trova larga diffusione nelle case degli italiani: il condizionatore.

Questo prezioso alleato contro caldo e afa è in grado di incrementare notevolmente il comfort in casa nei mesi più caldi dell’anno (ma anche in quelli più freddi) a patto, però, che sia utilizzato nel modo migliore.

A tal proposito, oggi vogliamo chiarire qualche dubbio su un quesito che in molti si pongono: dove posizionare il condizionatore per ottimizzarne al massimo le prestazioni?

Eh sì perché se è vero che ad influire sul rendimento del climatizzatore sono soprattutto le caratteristiche tecniche, ciononostante anche il posizionamento nell’ambiente determina in buona parte la performance della macchina.

Oggi, allora, vi diamo qualche utile consiglio su dove posizionare il condizionatore per massimizzarne le prestazioni e avere ambienti sempre confortevoli.

Le esigenze tecniche

Posizionare il condizionatore in angoli sbagliati della casa può causare riduzioni del rendimento, aumento dei consumi ma anche danni alla salute delle persone che la abitano.

Per questo è molto importante, prima di procedere all’installazione, studiare gli spazi più strategici in cui collocare la macchina.

In tal senso, da evitare sono sicuramente gli angoli più nascosti, ad esempio dietro a complementi d’arredo, tende e mobili. Questo, infatti, potrebbe incidere negativamente sulla corretta circolazione dell’aria.

C’è, poi, da considerare il fatto che il condizionatore va collegato alla sua unità esterna tramite dei tubi. Di conseguenza, è meglio collocare il climatizzatore su una parete che dà all’esterno o comunque in prossimità di essa.

climatizzatore come usarlo al meglio

Un occhio al consumo energetico

Altrettanto importante è considerare adeguatamente la resa energetica dell’impianto di condizionamento.

A tal proposito, è bene posizionare lo split in alto sulla parete (poiché l’aria fredda tende a depositarsi verso il basso) e, allo stesso tempo, rispettare la corretta distanza tra il condizionatore e il soffitto ma anche tra esso e le pareti laterali.

Questo perché se l’aria che fuoriesce non ha sufficiente spazio per circolare liberamente, necessariamente la macchina impiegherà maggiori energie e consumerà di più per raffrescare gli ambienti.

Per lo stesso motivo è sconsigliato installare il condizionatore in corridoio, uno spazio troppo stretto per favorire una corretta circolazione dell’aria.

L’aria fresca non farà altro che rimbalzare da una parete all’altra, rinfrescando il corridoio ma non tutte le altre stanze (anche a porte aperte).

Meglio, quindi, optare per una macchina in ogni stanza con un sistema mono-split o multi-split. Un unico condizionatore, pur potendo lavorare correttamente, non potrà mai rinfrescare l’intera abitazione.

Flusso d’aria e fastidi alla salute

Se non posizionato correttamente e con il giusto flusso d’aria, il condizionatore rischia di essere davvero molto fastidioso per la nostra salute.

È fondamentale, dunque, impostare correttamente il flusso d’aria, così che non vada a colpire direttamente e in maniera continua le persone. I forti flussi di aria fredda possono provocare torcicollo, mal di gola, dolori muscolari.

Da evitare, dunque, i posizionamenti in zone tendenzialmente statiche come, ad esempio, sopra letto, divano, tavolo da pranzo o scrivania.

Sono preferibili, invece, le zone di passaggio.

Il condizionatore in camera da letto: si o no?

La scelta di installare il condizionatore in camera da letto è molto soggettiva e dipende, fondamentalmente, dalle necessità di ognuno ma anche dal fattore energetico.

Secondo molti avere il condizionatore in camera da letto può essere maggiore causa di raffreddamenti e problemi di salute vari.

È anche vero che il climatizzatore dovrebbe sempre essere spento prima di andare a dormire, proprio per evitare questi disagi.

C’è, però, chi preferisce poterne usufruire anche durante le ore notturne e, non volendolo installare in camera da letto, preferisce posizionarlo in prossimità di essa. Inutile dire che buona parte di questa energia viene praticamente sprecata per raffrescare altri ambienti non utilizzati.

In alternativa a questa soluzione si può posizionare il condizionatore in camera sopra la porta o, comunque, lontano dalla testa del letto, in modo che sia direzionato verso i piedi. Fondamentale, poi, è il flusso di indirizzamento dell’aria.

Chiedi agli esperti di Gruppo Cantarini dove posizionare il condizionatore in casa tua

Da Gruppo Cantarini troverai un team di esperti pronto a consigliarti e chiarire ogni tuo dubbio su dove posizionare il condizionatore in casa tua così da fare la scelta più appropriata per le tue esigenze ed evitare inutili disturbi e fastidi. Ottimizza al massimo il funzionamento del tuo impianto e goditi un’estate fresca e asciutta.

Chiamaci allo 085 9461087 per maggiori info o scrivi a info@gruppocantarini.it. Ti aspettiamo!

Intanto, dai un’occhiata ad alcuni dei nostri brand di condizionatori.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *