Mobili lavanderia: l’asciugatrice anche in un bagno piccolo
28 Agosto 2019
pavimenti laminati
Pavimenti laminati, le alternative migliori
11 Settembre 2019

Specchio per il bagno, come sceglierlo

specchio per il bagno

Hai fatto quasi tutto, ti manca l’ultimo dettaglio: lo specchio per il bagno. Puoi andare sul classico o pensare a qualcosa di eccentrico. Hai bisogno di consigli?

Arredare un bagno è un gioco divertente, ma anche complesso. Ci sono tantissimi piccoli particolari, ognuno dei quali merita attenzione e può avere un proprio carattere, ma allo stesso tempo deve essere in armonia con tutti gli altri. La scelta dello specchio per il bagno rappresenta un po’ la ciliegina sulla torta.
E’ uno di quei dettagli che sono in grado di impreziosire una stanza, di dargli quel tocco di unicità, di presentarsi come elemento rivoluzionario, tanto da catalizzare l’attenzione.
Oppure al contrario, può essere visto semplicemente come un oggetto di utilità “operativa” per così dire.

Tu come la pensi? Sei predisposto a scegliere uno specchio per il bagno low profile o al contrario da mille ed una notte?

Moderno, essenziale, elegante


Una prima combinazione che molti chiedono quando entrano nello showroom del Gruppo Cantarini e chiedono consigli per la scelta di uno specchio per il bagno è proprio questa: moderno, essenziale, elegante.
Solitamente chi opta per questa soluzione ha in mente un arredo bagno che sia essenziale, proprio come caratteristica dello stile moderno, ma anche sofisticato, particolare.
Lo specchio per il bagno può essere in questo senso inteso come un vero e proprio elemento di design: quella chicca che impreziosisce l’ambiente, che crea l’effetto “wow”.

Se la forma è sicuramente un elemento rilevante in questa idea di stile, l’elemento che più degli altri crea atmosfere uniche è la luce. Solitamente si sceglie tra:

  • Illuminazione integrata a led
  • Retroilluminazione, splendida soprattutto se lo specchio poggia su superfici scure

Dicevamo prima delle forme, in questo caso si spazia tra il classico cerchio, l’ovale o pulite linee rettangolari. Il tutto sempre seguendo uno stile minimal ed abbinando la scelta dello specchio per il bagno a mobili estremamente lineari, stilizzati, molto spesso sospesi.

Anche lo spazio dedicato allo specchio per il bagno ha una sua importanza. Possiamo infatti parlare di un elemento singolo, più o meno grande, ma che ha comunque un ingombro limitato, fino ad arrivare a specchi a tutta parete o anche a più elementi che, insieme, creano una composizione particolare.

In questo ultimo caso, la funzionalità è solitamente in capo solamente ad uno degli specchi, mentre gli altri sono esclusivamente elementi di design.

Specchio per il bagno, se vince la funzionalità

Dall’estremo opposto, troviamo chi orienta la propria scelta considerando la funzionalità come elemento centrale.
In questo caso bellezza e design possono comunque essere presenti nelle fasi di valutazione, ma vengono sovrastate dalla necessità di avere un ambiente che sia maggiormente votato all’utilizzo e meno allo stile fine a sé stesso.

Molti optano in questo caso per dei mobili specchiera, che hanno magari con delle colonnine a destra e sinistra all’interno delle quali poter posizionare dei prodotti di uso quotidiano: schiuma da barba, lamette, profumi, creme da giorno e da notte, lacca per i capelli e via dicendo.

Un’altra soluzione è quella di scegliere uno specchio per il bagno che abbia delle mensole integrate, sulle quali poter posizionare tutto ciò che ci serve nell’immediato.

In entrambi i casi, se hai al tuo fianco un consulente preparato e con una buona dose di empatia, puoi trovare la soluzione perfetta, quella che ti fa innamorare o che soddisfa a pieno le tue necessità.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *