Incentivi Fiscali per il Risparmio Energetico
24 Luglio 2019
Consigli per l’estate: trasforma la tua casa
6 Agosto 2019

Tipologie di sanitari per il bagno, fai la scelta giusta

Sospesi, filo muro, a pavimento: tra queste tipologie di sanitari per il bagno quale ti piace di più? Ma soprattutto, sai qual è la più adatta a te?

Scegliere così, a sensazione, senza avere chiari quali sono caratteristiche, criticità e plus delle varie tipologie di sanitari per il bagno, può essere un errore.
Non voglio essere allarmista, ma molte volte l’idea che abbiamo in mente, può poi rivelarsi differente nella sua applicazione.

Ti faccio un esempio. Magari hai sfogliato cataloghi o visto immagini online di sanitari sospesi e te ne sei innamorato. Hai deciso che nel tuo nuovo bagno vuoi proprio quelli. Però, non sei un esperto e non hai pensato a controllare dimensioni, scarichi ed altri particolari.

Potrebbe accadere quindi che arrivi in showroom tutto gasato e poi scopri che quello che volevi va in conflitto con le tipologie di sanitari per il bagno che sono invece perfette per il tuo.

Seguimi nella lettura, così eviterai l’effetto sorpresa negativa!

Precisazioni preliminari

Prima di entrare nello specifico, una precisazione:

  • Se devi costruire da nuovo il tuo bagno e quindi inserire i sanitari per la prima volta, dovresti prima decidere che tipologia di sanitari per il bagno vuoi e poi iniziare con i necessari lavori
  • Se devi sostituire quelli già esistenti, hai un range di manovra molto più limitato, perché sicuramente ci saranno delle situazioni tecniche che non puoi modificare completamente, vedi ad esempio la posizione degli scarichi

Detto questo, cominciamo!

Fai la scelta giusta!

Le tipologie di sanitari per il bagno più diffuse, le “capo-categoria” sono 3. Le vedremo ora insieme e comunque se hai bisogno di una consulenza più approfondita puoi contattarci tramite il form che trovi in fondo alla pagina, oppure venirci a trovare in showroom.

  1. Sanitari a pavimento

Tra le varie tipologie di sanitari per il bagno, questa è sicuramente la più classica e la più diffusa. Hanno lo scarico a pavimento e la cassetta sistemata sopra il vaso. Sono facilissimi da montare, ma difficili da pulire perfettamente, perché lo stacco dal muro è davvero poco.

  1. Sanitari filo muro

In questo caso, ritroverai sempre lo scarico a pavimento, ma rispetto alla tipologia precedente, non c’è alcuno spazio tra l’oggetto ed il muro. Proprio per questo motivo, sono perfetti se le dimensioni del tuo bagno in larghezza sono ridotte ed anche il colpo d’occhio estetico che regalano è molto d’impatto. Sono più facili da pulire e preservano meglio l’igiene, visto che ci sono meno punti dove lo sporco può annidarsi. Tuttavia il processo di montaggio è molto delicato e, se vengono commessi degli errori, viene completamente rovinato l’effetto visivo.

  1. Sanitari sospesi a filo muro

Se ami il design moderno, sicuramente questa tra le tipologie di sanitari per il bagno è quella che a primo sguardo ti colpirà di più. La caratteristica che definisce questo modello rispetto a tutti gli altri è di non essere appoggiata al pavimento. I vantaggi sono molteplici:

  • Facilità di pulizia
  • Mancato uso del silicone
  • Minor ingombro

Dall’altro lato però avrai bisogno di scarico a muro, che deve essere profondo almeno 12 cm, senza considerare l’ingombro di intonaco e piastrelle.
Altra cosa che ti consiglio di considerare è il “peso” che devono sopportare. A seconda dei modelli, troverai delle indicazioni nelle schede tecniche.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *